Lifestyle

Trip Diary: Vienna

Ciao bellezze!

Eccomi con il report del mio ultimo viaggio, si lo so, è passato un po’ di tempo ma per fortuna non è mai troppo tardi per raccontare le belle esperienze.

Ho deciso di fare un giro a Vienna, una città che mi ha sempre affascinato e che desideravo visitare da tanto tempo.

Mi sento di dirvi che tre giorni sono più che sufficienti per visitarla bene tutta, noi l’abbiamo girata tutta a piedi con grande facilità.

Il nostro fantastico alloggio era l’Hotel Lamée, situato in una posizione centrale e strategica, dall’hotel infatti si raggiunge in pochi minuti il centro di Vienna e la sera avete l’imbarazzo della scelta perché la zona è piena di locali e ristoranti super carini! L’albergo ha delle camere spaziose con ampi terrazzi privati ed un rooftop che da sulla città dove poter fare un aperitivo niente male!
Il nostro giro è stato un po’ insolito, non ci siamo soffermati sulle argenterie di corte ma, come al solito, il mio focus è stato il cibo.

Prima tappa, la Sacher, il mio dolce preferito (e non lo dico solo perché ero a Vienna, la Sacher accompagna i miei momenti più importanti, se devo festeggiare, ordino una Sacher). So che sicuramente ci saranno mille posti più buoni dove mangiare una Sacher, ma io volevo farlo nel posto originale, al Sacher Cafè (Philharmoniker Str.4), abbiamo poi visitato il Prater, il famoso parco giochi e fatto un giro sulla ruota panoramica (ce l’ho fatta io, potete farcela anche voi, ero terrorizzata). Al quartiere dei musei si arriva invece facendo una lunga ma piacevole passeggiata (anche attraverso i tanti parchi che ci sono a Vienna) e abbiamo visitato il Mumok, ovvero il museo di arte moderna, che vanta opere di pop art e foto realismo.

Passeggiando per la città, potete ammirare la grande quantità di palazzi barocchi, maestosi e regali.

Hundertwasserhaus è un altro quartierino niente male, costituito da case popolari alle quali l’architetto Hunderwasser appunto, ha voluto dare linee morbide e colori accesi.

Mangiare bene a Vienna è facile, ma mangiare leggero, quello proprio no. Non abbiamo resistito a provare la famosa Schnitzel e vi consiglio di mangiarla al famoso Figlmüller.

Purtroppo non abbiamo trovato bel tempo, quindi tanti giri che potevamo fare a piedi, ce li siamo risparmiati per non camminare sotto la pioggia e prendere il freddo, ma anche senza sole, Vienna è stata super accogliente e ci ha fatto fare un bel tuffo nel passato!

travel trip vienna

Rispondi

17 + sette =